I preparativi per l’inaugurazione delle Acque della Salute furono svolti in maniera meticolosa. Tutta la città di Livorno era in fermento e parecchie furono le donazioni ricevute al fine di poter dare vita alle celebrazioni al meglio.

Di seguito, tratto dalla Gazzetta Livornese dell’epoca, la nota delle offerte raccolte. Si possono leggere nomi illustri dell’epoca come l’allora sindaco Giuseppe Malenchini, i fratelli Chayes, il Prof. Queirolo, il conte De Larderel, Giorgio Maurogordato, Luigi Orlando.

Il programma dei festeggiamenti

La giornata veniva inaugurata con la benedizione dei locali, impartita dall’allora Vescovo di Livorno Mons. Sabatino Giani, per poi proseguire con una conferenza scientifica sulle Acque della Salute tenuta dal prof Queirolo.

Il programma proseguiva poi con concerti, banchetti e spettacoli pirotecnici.

Di seguito la cronaca dell’epoca: