OPERAZIONE PANORAMICA #PULIAMONTENERO GRANDE APPELLO A TUTTA LA CITTADINANZA !

Dopo OPERAZIONE CALAFURIA dove tanti giovani livornesi hanno risposto positivamente all’appello dell’associazione RESET LIVORNO e del gruppo ACCHIAPPARIFIUTI per un intervento di pulizia delle scogliere che ha portato anche alla rimozione di un vecchio cassonetto dei rifiuti incastrato da anni tra la vegetazione, è ora la volta della strada Panoramica che porta a Montenero.

Purtroppo il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti lungo le strade e nei boschi non risparmia nemmeno i luoghi più belli della nostra città.  E non si tratta solo di un problema estetico ma di un oltraggio al paesaggio e all’ambiente che ci circonda. Da un sopralluogo fatto in questi giorni dai volontari di RESET e ACCHIAPPARIFIUTI, si evidenzia un vasto campionario di spazzatura abbandonata tra la vegetazione limitrofa alla strada: plastica, sacchi neri, vetri rotti, elettrodomestici, wc, sedie, cartoni, pneumatici e oggetti vari. Molti di questi materiali sono altamente inquinanti, non biodegradabili e formano delle vere e proprie “discariche a cielo aperto”.  Materiali che vanno a finire nel terreno, nelle falde acquifere e infine in mare.

 

Per pulire e bonificare completamente il territorio servirebbero risorse praticamente infinite ma su questo fronte, le associazioni organizzatrici, credono che la vera panacea sia la sensibilità e il buon senso di tutti i cittadini. L’educazione, il senso civico, la PARTECIPAZIONE sono gli assiomi fondamentali per invertire la rotta.

RESET e ACCHIAPPARIFIUTI, fanno, quindi, un accorato appello a tutti i livornesi che hanno a cuore la propria città a partecipare a questa operazione di pulizia sulla strada Panoramica di Montenero che sarà svolta con il patrocinio del Comune di Livorno, in collaborazione con AAMPS, Croce Rossa, Sea Shepherd, Anpana, Green Warriors e altre associazioni del territorio.  L’appuntamento è SABATO 16 febbraio ore 9 sul viale del Tirreno all’altezza del numero civico 14 dove sarà allestita la base operativa degli organizzatori. Ai gruppi, saranno poi assegnati vari punti di intervento, segnalati da apposita cartellonistica e presidiati dai coordinatori. Per la raccolta dei rifiuti saranno forniti guanti e sacchi, mentre, chi avesse rastrelli o secchi è pregato di portarli.

Confidiamo –concludono- che con queste azioni possa iniziare una nuova fase di rispetto per l’ambiente in cui a nessuno possa venire in mente di abbandonare i rifiuti per strada.